REALTA’ O FANTASIA? NE’ L’UNA NE’ L’ALTRA, MA PD

0
407

PD 3 D
Pochi giorni fa è apparsa la notizia che l’ex patron del Cagliari ed attuale proprietario del Leeds United, Cellino intenderebbe affidare la squadra non più al solito tecnico da mandar via appena possibile, ma – udite, udite – ad un computer. Niente più che la solita provocazione di questo imprenditore sportivo, che cerca sempre di far parlare di sé a prescindere dai risultati delle sue squadre. «There is only one thing in the world worse than being talked about, and that is not being talked about», scrisse il grande Wilde, preconizzando i tempi futuri!
Ma questa autentica “chicca” che oggi vi proponiamo, a differenza delle solite “cellinate” ha davvero dell’incredibile! Infatti, se tutto andrà per il meglio, sta per arrivare una rivoluzione copernicana anche in politica! Stiamo parlando ancora di Renzi? No, no, figuriamoci, quale Renzi, già vecchio, vecchissimo, superato! Quella di cui vi parliamo è una nuova frontiera, persino al di là dell’ignoto. Che ne dite infatti, di un partito senza primarie, senza inutili congressi, senza pallosissimi confronti tra candidati, dove chi vi assiste ha già deciso da che parte stare, senza oboli e senza tessere, senza firme ed altre scartoffie che poi bisogna pure differenziare!!!??? Che ne dite se si mette tutto in mano ad un rivoluzionario software specifico ed a una portentosa stampante 3D, ovviamente sotto il controllo dei soliti “garanti”!!!??? Non ci credete? Scettici? Beh, allora ascoltate la storia stupefacente che vi proponiamo in anteprima.
Diversi anni orsono, nel nascente PD qualcuno, che pur avendo un bastone in mano era deluso dai risultati delle primarie e scettico rispetto al ritorno ai vecchi metodi, si mise a cercare un’alternativa davvero adeguata per trovare finalmente migliori e più efficaci leader da far gareggiare contro l’eterno Berlusconi. A questo scopo, nel segreto di un sofisticatissimo laboratorio sotterraneo finanziato con i rimborsi elettorali e i benefit degli onorevoli, nasce il progetto “lead rubber”, attorno al quale vengono riuniti alcuni dei migliori cervelli progressisti del Vecchio continente, esperti in varie discipline, con l’imperativo di tenere la bocca cucita! “Taci! Il nemico ti ascolta”.
Dopo anni di esperimenti e prove sempre più ravvicinate e promettenti, ecco che finalmente il mese scorso l’ “Eureka” di trionfo ha sfondato i timpani degl’impazienti politici! “Non ci resta che provarlo” dissero soddisfatti gli scienziati ad alcuni onorevoli strabiliati. Ed ecco attivarsi subito quel geniaccio del segretario provinciale del PD di Oristano, da sempre grande appassionato di tecnologia: appena saputo (da fonte anonima!) della cosa, ha proposto di “fare” – nel vero senso della parola! – così il suo successore, con buona pace dei due candidati in carne ed ossa, già col fiatone per le distanze percorse. G. S. non ha perso nemmeno un nanosecondo di tempo e, con il beneplacito romano, ha fatto venire in tutta segretezza l’equipe di scienziati, che da alcuni giorni, senza tregua, preparano la macchina, anch’essa arrivata con un corriere speciale in via Canepa.
Già, ma quando si concluderà questa “dolce cyborg-attesa”? Salvo imprevisti proprio domani sera, a conclusione della manifestazione “Oristano città della manifattura digitale” organizzata dal PD oristanese nella sala congressi “Mariano IV” in via Mariano, alla presenza del Governatore prof. Pigliaru.
“Salvo imprevisti” ovviamente perché, trattandosi di un processo estremamente lungo e complesso, da sci-fi molto spinta, il più piccolo errore o caso strano potrebbe far saltar tutto. Le preoccupazioni riguarderebbero non tanto il funzionamento del cervello, che ha dato ancora molti e seri problemi, ma che per un politico in fondo non è una caratteristica così essenziale, quanto, secondo i bene informati, la definizione delle fattezze e soprattutto il sesso! Infatti c’è lo scoglio dell’alternanza di genere e delle quote rosa, da “concentrare” in un sol essere, che il sofisticatissimo software finora pare che non sia proprio riuscito a superare. Anzi le solite linguacce si sono scatenate nel raccontare di pazzeschi esperimenti e di strane “terze vie” frankenstaniane da lasciare inorriditi a bocca aperta! Vedremo, anche se il nostro auspicio, da vecchi arnesi della politica quali siamo, è che questa sia solo una grande bufala e che la stessa politica ritorni ad essere dibattito sulle cose e non personalistica contesa fra persone per carriere, più o meno pilotate.
Comunque domani, fate da bravi: non mancate all’appuntamento con gli effetti speciali in 3D del PD per una nuova frontiera della politica oristanese!