IL GIRO PASSA … OLTRE ORISTANO (ADRIANO SITZIA)

2
208

grandepartenza_2017_mediagallery-article

Dopo 25 anni e soltanto tre precedenti “trasferte” in Sardegna, il Giro d’Italia, edizione numero 100, ritornerà nell’isola nel 2017 con ben tre tappe, che, come scrive la Gazzetta online, la attraverseranno da nord a sud, da Alghero a Cagliari. Una buona notizia, non v’è dubbio, ma con un … grande “ma”. Vi chiederete: come? Quale? Basta però guardare la cartina del percorso per chiedersi: “Ma, ma dov’è Oristano?” Eh, cari miei, ancora una volta Oristano non c’è! Oristano è stata esclusa. Questo nonostante le voci che, invece, qualche settimana fa davano per possibile un attraversamento da parte dei “girini” se non della città almeno del suo territorio. Questo nonostante un anno fa si fossero mossi addirittura i Riformatori sardi con Pierpaolo Vargiu per riportare il Giro in Sardegna con un progetto di tre tappe, una crono a squadre con partenza da Quartu, un’altra – quella dei Giganti – da Sarroch a Cabras e, infine, la Sassari – Olbia. “Come sarebbe bello – cantava tempo fa il buon Bennato – se avessi un po’ di buona sorte, se il vento cominciasse a soffiare un po’ dalla mia parte. … E invece, invece no! … nessuno che mi ascolta nessuno che mi pensa”. Già, non la Regione e men che meno la politica locale, impegnata a trovare i successori di GT, a giocare al piccolo chimico con le sue alchimie elettorali, a convincere questo e quello a candidarsi: “Vieni, vieni con me, E vieni, vieni con me, Alelai alelai alelai, Vieni appresso a me”! A proposito, GT? Sta sempre cercando quel voto, quel santo martire consigliere che gli salvi il ….Ma, intanto, anche il Giro passa oltre!