CAOS ANTINCENDIO, SCUOLE BOCCIATE: COMUNICATO STAMPA DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 2 DI ORISTANO

0
543
dav_vivi

La Dirigente dell’Istituto Comprensivo Statale n. 2 di Oristano, professoressa Tiziana M. Laconi, ci ha inviato questo comunicato stampa che pubblichiamo integralmente:

“A seguito dell’articolo apparso sull’Unione Sarda in data 17 dicembre 2019, dal titolo “Caos antincendio, scuole bocciate”, l’Istituto Comprensivo Statale n. 2 “Bellini” di Oristano esprime il suo disappunto in merito alla scelta delle immagini fuorvianti che accompagnano il corpo del testo, per l’argomento del quale sarebbe stato opportuno operare una scelta più appropriata e non ingannevole.
Uno sguardo superficiale e frettoloso, infatti, induce a credere, dal momento che sono state pubblicate solo due immagini di due scuole appartenenti al nostro Istituto Comprensivo e nessuna immagine di altre scuole cittadine, che solo le nostre strutture abbiano un problema relativo alle certificazioni menzionate, con un danno all’immagine che ne deriva e che certamente non aiuta in un momento così delicato come quello delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico e a ridosso degli open day programmati per i prossimi giorni.
Nel rispetto delle rispettive competenze, in merito ad un argomento così delicato, come la sicurezza nei pubblici edifici, soprattutto per quanto attiene a quelli destinati all’uso scolastico, si desidera sottolineare che gli adempimenti di nostra specifica competenza, per i quali ci avvaliamo della collaborazione preziosa di un professionista del settore, il nostro Responsabile del servizio di prevenzione e protezione, sono stati effettuati e che è di recentissima data ovvero del 10 dicembre 2019 il controllo effettuato su tutte le dotazioni per la sicurezza (estintori, manichette e porte tagliafuoco).
Ricordiamo, infine, che, attualmente, la Scuola Primaria di via Bellini del nostro Istituto Comprensivo, ospita, oltre i nostri alunni frequentanti, circa 200 alunni della Scuola Primaria di Sa Rodia, che è attualmente in fase di ristrutturazione per i gravi danni riportati a causa delle infiltrazioni della copertura dell’edificio, e che la Scuola Secondaria di via Marconi, anch’essa appartenente al nostro Istituto Comprensivo, ospita anch’essa, oltre i nostri alunni frequentanti, circa un centinaio di studenti adulti iscritti ai corsi offerti dal CPIA, a dimostrazione della capienza e solidità dei nostri edifici.
Vogliamo sottolineare, infine, che la collaborazione tra le Istituzioni scolastiche e il Comune è costante e preziosa e desideriamo fortemente che venga data opportuna rettifica in merito agli aspetti indicati, a tutela del faticosissimo lavoro che il nostro Istituto svolge nel dare un servizio di qualità alla comunità, contribuendo all’educazione e alla formazione di generazioni di bambini e cittadini in crescita.
Si ringrazia sentitamente per la collaborazione e si rimane a disposizione per qualsiasi ulteriore approfondimento utile per l’informazione pubblica”.