ATLETICO C. F. ORISTANO BELLA E VINCENTE: 3 – 1 ALLA SPAL [ADRIANO SITZIA]

0
1016

Bella vittoria questo primo pomeriggio a Sa Rodia dell’Atletico CF Oristano contro l’Accademia SPAL di Ferrara. Al rientro agonistico dopo ben tre mesi di inattività, le ragazze di mister Gigi Avellino hanno meritatamente ottenuto i tre punti dopo un match molto difficile soprattutto a causa del forte vento, che ha tormentato le giocatrici durante tutti i 90 minuti.
Scese in campo con il lutto al braccio per la scomparsa del papà della calciatrice Rita Galdiero, e sicuramente condizionate proprio da questo improvviso evento luttuoso, le giocatrici oristanesi, nel primo tempo a sfavore di vento, venivano colpite a freddo, dopo appena due minuti e trenta secondi, dal vantaggio ospite. Complice proprio “eolo”, che spostando bizzarramente un pallone alto favoriva l’efficace deviazione di testa della giovane attaccante Sofia Braga.
Le ferraresi provavano a sfruttare sia il momento favorevole sia l’alleato atmosferico con lanci lunghi, senza peraltro creare molti problemi a Marica Deiana, sempre attenta tra i pali. Proprio la Deiana si esibiva in un ottimo intervento su tiro della “9” ospite, smarcata – in sospetto outside – da un errato disimpegno delle locali. Ma anche le Oristanesi nella prima frazione, peraltro avara di emozioni, hanno avuto la loro grande chance di riequilibrare il punteggio. Infatti su cross rasoterra dalla destra e liscio di un difensore ospite Scalas si è trovata davanti alla porta libera di calciare. Purtroppo la giovane attaccante biancorossa non ha concluso di prima intenzione, dando così il tempo alla difesa emiliana di tamponare la falla.
Il primo tempo si è così concluso con il parziale di Atletico 0 – Spal 1.
La ripresa, con le padrone di casa a favore di vento, è di tutt’altro tenore. Le ragazze di Mister Avellino infatti partono a spron battuto occupando stabilmente la metà campo emiliana e creando tante occasioni da rete oltre a una lunga serie di calci d’angolo. Dal canto suo l’Accademia Spal è praticamente scomparsa dal match, non riuscendo mai a rendersi pericolosa. Alla fine l’estrema difenditrice ospite, autrice di almeno quattro ottimi interventi, è stata la migliore delle biancazzurre, anche se nulla ha potuto sulle conclusioni vincenti di Casula, Scalas e Mattana, che hanno fissato sul 3 – 1 in favore dell’Atletico il punteggio finale. Un successo che le ragazze del presidentissimo Naitza hanno subito voluto dedicare a Rita, in questo momento particolarmente triste e doloroso per lei ed i suoi cari.